F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia
F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia

Associazione Gruppo Teatrale

AMICI DI SAN GIOVANNI

Trieste (TS)

 

 

CONTATTI:

Presidente

LAURA SALVADOR

Via Comici, 10

34128 TRIESTE

lara.salva@libero.it

Cell. 333.2849529

 

Direttore artistico

GIULIANO ZANNIER

Via Frescobaldi, 5

34148 TRIESTE

art.zan@email.it

Cell. 347.259282

 

http://www.teatroarmonia.it

1

L’Associazione Culturale Gruppo Teatrale AMICI DI SAN GIOVANNI, socio fondatore de L’ARMONIA,  ha festeggiato i suoi 35 anni ininterrotti di attività. La Compagnia nasce grazie all’opera di una decina di attori ai quali negli anni si è aggiunto un cospicuo numero di “artisti e tecnici”. Il Teatro messo in scena dal Gruppo si è rifatto a vari filoni: quello della Storia di Trieste, passata e recente, quello legato ai grandi interpreti della Poesia e della Letteratura triestina e ai temi vicini al cuore e ai sentimenti del pubblico, con un rilevante numero di spettacoli prettamente comici e musicali. Oggi, guardando indietro, ricordiamo la scelta di fare Teatro e di farlo nel nostro Dialetto e siamo felici di riconfermarla per la stabilità che la Compagnia ha raggiunto e per la simpatia e il seguito che il Pubblico le riconferma ad ogni uscita.

 

 

Gli spettacoli che proponiamo.......

 

FAUSTO E MARGHERITA

commedia in dialetto triestino

testo e regia di Giuliano Zannier

 

A distanza di oltre vent'anni gli Amici di San Giovanni riprendono il tema de “La Rigenerazione”, l'ultima delle non molte commedie scritte da Italo Svevo (1861-1928). Il testo sveviano, scomodando Goethe e Freud sul filo di quella narrativa attenta all'età senile tanto cara all'autore, mette sotto i riflettori il desiderio di una rinnovata gioventù e l'interpretazione dei sogni.

Al di là dell'affresco di un epoca, gli inizi del '900, la commedia risulta ancora attualissima ed una delle più divertenti tra quelle portate in scena dagli Amici di San Giovanni.

 

BUFALO BILL Trieste 1906

commedia in dialetto triestino

testo e regia di Giuliano Zannier

 

E' il 13 maggio 1906, domenica, quando i Triestini assistono all'arrivo del Circo di Buffalo Bill reduce da Udine, l'ultima tappa italiana prima di entrare in Austria sull'onda del sogno americano che sta nascendo in tutto il mondo a seguito dei romanzi e dei primi films.

Buffalo Bill, è Ned Buntline nel 1872 a chiamare così il colonnello William Cody nelle sue novelle, sfrutta il suo mito nato nelle praterie fondando nel 1883 il "Wild West Show" che, dopo i successi americani,  nel 1887 attraversa l'Oceano per raccoglierne altrettanti in Europa.

L'avvenimento, ampiamente documentato dai giornali dell'epoca, sfiora una Trieste  che vede rafforzarsi i sentimenti irredentisti della borghesia cittadina ai quale però si contrappone il nascente Socialismo. 

Ascoltiamo tutte le voci della Città e lo spettatore informato può ravvisare tra i personaggi qualche esponente illustre della Trieste dell'epoca. La storia della città si intreccia così con la Storia del mondo e le atmosfere western create dalle più belle canzoni americane di quei mitici anni, eseguite dal vivo.

 

 

Il nostro indirizzo

F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia
Via Guglielmo Marconi 24
33083 Chions

Tel. +39 333 4728448

Visite al Sito

Nuovo progetto

Siamo lieti di presentarvi un nuovo progetto culturale.

Il nostro nuovo sito web

Vi invitiamo a visitare il nostro sito.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia Via Guglielmo Marconi 24 33083 Chions Partita IVA: