F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia
F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia

 

NatiMati

 

 

Un gruppo d’amici con la passione di portare allegria, sorriso e   buon umore, in chiave comica a teatro. Abbiamo iniziato presentandoci circa venticinque fa anni al nostro pubblico locale conseguendo successo e ammirazione per lo spettacolo messo in scena.

Stimolati dall’entusiasmo di quella serata abbiamo continuato, diventando i Nati Mati nel 2000,dove ognuno ha trovato il suo ruolo, chi scrivendo le vicende, chi interpretando i vari personaggi e chi creando le scenografie per riempirle di luci e suoni.

Serate dedicate al buonumore quelle che mettiamo in scena dove nelle vicende presentate, tu spettatore ti puoi anche rivedere sotto i nostri panni.

Le commedie in parte scritte da noi, sono tratte dalla quotidianità della vita, da avvenimenti apparentemente insignificanti  che per il nostro gruppo sono linfa vitale. Le sventure del signor Bepi, le figuracce della signora Maria, l’ingenuità del signor Toni, i pettegolezzi delle comari, le vicende casalinghe, i discorsi dal medico e tra amici, da noi sono trasformate in chiave comica e recitate nel nostro dialetto liventino ed in italiano.

Con la nostra modestia e gli applausi del pubblico, abbiamo messo in moto la gran macchina dell’allegria per salire tutti insieme e fare un bel sorriso alla nostra vita.

 

Spettacoli che proponiamo:

 

Il tipo giusto

Testo dei Nati Mati

Regia di Graziano Montagner

Commedia brillante.

 

La vicenda si svolge negli  anni 70,periodo di forti cambiamenti,  vede come protagonista una  famiglia della bassa pordenonese formata da padre, operaio alla Zanussi, madre casalinga  e due figlie nubili, una delle quali già in età da marito. Papà  e mamma  notano che diverse amiche  d’infanzia della figlia maggiore  si sposano, e mettono su famiglia; cominciano allora a porsi delle domande sul futuro della loro figlia. A loro modo cercano di dare una mano per trovare  una soluzione  cercando degli improbabili pretendenti, creando confusione e malintesi nella vicenda con un finale a sorpresa.

 

La maledizione di Brocca

testo dei Nati Mati.

Regia di Graziano Montagner

Commedia brillante.

 

Tratta da una storia del nostro paese Brugnera.

Racconta la vicenda dell’arrivo e della sua permanenza del nuovo Parroco nel lontano 1870.

Gli abitanti di allora mal sopportavano il comportamento del nuovo “Piovan” maldestro e poco socievole con i suoi parrocchiani. Decisero allora di dare del filo da torcere a loro modo al Prelato, fu cosi che batti e ribatti da ambo le parti per sei sette anni, il sacerdote decise di andarsene ma non prima di lasciare una sorta di maledizione  al paese e ai suoi abitanti. A distanza di anni qui se ne parla ancora Brugnera “ paese della brocca”.

 

Il nostro indirizzo

F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia
Via Guglielmo Marconi 24
33083 Chions

Tel. +39 333 4728448

Visite al Sito

Nuovo progetto

Siamo lieti di presentarvi un nuovo progetto culturale.

Il nostro nuovo sito web

Vi invitiamo a visitare il nostro sito.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia Via Guglielmo Marconi 24 33083 Chions Partita IVA: