F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia
F.I.T.A. Comitato Regionale per il Friuli Venezia Giulia

Punto e… a capo

Compagnia Teatrale

 

Fondazione: 1992

Via Maniago 7,

33100 Pordenone

Referente: Giulio Raffin, 0434 591117 -  348 4462144

e-mail graffin@libero.it

 

 

Associazione amatoriale senza fini di lucro, già attiva dal 1986 con gli allestimenti Tredici a tavola di M.G.Sauvajon, Le gelosie di mio marito di F.Roberto e Spirito Allegro di N.Coward, sotto la direzione di Silvio Zanette. Nel 1992 si costituisce come associazione autonoma e debutta con la celebre commedia Rumori fuori scena di Michael Frayn. Negli anni successivi porta in scena le commedie Camere da letto di Alan Ayckbourn, California Suite di Neil Simon, Nostra Dea di Massimo Bontempelli e Le donne d’intelletto di Molière.

Nel gennaio 2009 debutta Amleto in salsa piccante di Aldo Nicolaj sotto la direzione di Mirko Artuso, con cui la Compagnia ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio come migliore spettacolo nella Va Edizione del Festival “Teatro a Tema” di Trieste e premio come migliore spettacolo al III° Festival del Teatro Amatoriale del Friuli Venezia Giulia.

Nel 2011 in collaborazione con il Gruppo Teatro Pordenone “Luciano Rocco” ha allestito la commedia in dialetto pordenonese Il morto per equivoco ossia la vecchia corbellata di Giuseppe Spelladi per la regia di Ferruccio Merisi.

Da fine 2014 porta in scena L’importanza di chiamarsi Ernest di Oscar Wilde.

 

 

Gli spettacoli che proponiamo….

 

L'IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNEST

di Oscar Wilde

regia Andrea Trangoni

 

La commedia non è solo una critica al perbenismo e il puritanesimo di facciata dell'alta società britannica. È la ricerca affannosa ma elegante di tutti i personaggi di scoprire qualcosa di se stessi, qualcosa che è loro ignoto o che è stato loro nascosto per anni: per questo armeggiano di continuo con libri o diari o breviari, scrivono e leggono febbrilmente. È un mondo letterario, artefatto, da sfogliare pagina dopo pagina per crederlo vero, reale. Come la scenografia dove si muovono, fatta di volumi, di libri aperti, di carta e inchiostro. Un mondo che la caustica divertita ironia di Oscar Wilde ha trasformato in un capolavoro del teatro.

 

AMLETO IN SALSA PICCANTE

di Aldo Nicolaj

regia Mirko Artuso

 

La tragedia di Amleto viene vista e vissuta in cucina attraverso la servitù. Il cuoco è l'origine e la molla di tutta la sanguinosa vicenda, raccontata in chiave comica e parodistica. I servi prendono per mano il pubblico e lo portano tra le stanze del castello, soprattutto tra pentole e fornelli, narrando la storia di Amleto. Ritmo, sorprese e citazioni per rendere omaggio ad un grande testo, ma allo stesso tempo riuscirne a ricavare gli aspetti più esilaranti. Un gioco teatrale in bilico tra realtà e finzione, dramma e commedia, amore e morte, vita e sogno.

 

 

Il nostro indirizzo

F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia
Via Guglielmo Marconi 24
33083 Chions

Tel. +39 333 4728448

Visite al Sito

Nuovo progetto

Siamo lieti di presentarvi un nuovo progetto culturale.

Il nostro nuovo sito web

Vi invitiamo a visitare il nostro sito.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© F.I.T.A. Friuli Venezia Giulia Via Guglielmo Marconi 24 33083 Chions Partita IVA: